velocizzare wordpress come fare e perchéTutorial WP 

Velocizzare WordPress: come fare e perché?

Ti chiedi ogni giorno come puoi velocizzare WordPress?

Hai un sito sviluppato su piattaforma WordPress e pensi che avere una ottima landing page con un fantastico invito all’azione è l’unica cosa di cui ci si deve preoccupare?

Sei fermamente convinto che gli utenti aspetteranno che il caricamento della pagina sia concluso, in modo tale che possano acquistare il tuo fantastico prodotto o servizio, vero?

In realtà dovremmo ripensare questo nostro convincimento, perché la realtà è che il tempo di caricamento e la velocità di un sito WordPress conta molto quando si tratta di vendite e conversioni.

La verità è che ogni secondo è importante quando si tratta di mantenere il nostro pubblico impegnato sulla pagina di destinazione. Una pagina lenta a caricarsi è un fattore importante che contribuisce all’abbandono da parte di un utente e può generare problematiche nel posizionamento sui motori di ricerca.

L’utente medio quindi vuole vedere immediatamente l’informazione o il prodotto che sta cercando.

E’ quindi necessario che le pagine del tuo sito internet siano caricate rapidamente e completamente, altrimenti gli utenti abbandoneranno la pagina se sono necessari più di un paio di secondi.

Velocizzare WordPress: navigazione desktop vs mobile

Il problema di velocizzare WordPress è ancora più evidente sulle pagine lette da dispositivi mobili, perché gli utenti di internet mobile si aspettano che i contenuti siano caricati velocemente come li vedrebbero sul proprio computer di casa o dell’ufficio.

Infatti, in un recente sondaggio, solo l’11% degli intervistati ha dichiarato che si aspetta tempi di caricamento più lenti sul proprio telefono che su un desktop o laptop.

Per contro, il 21% delle persone intervistate ha dichiarato che si aspettano un tempo di caricamento circa uguale tra mobile e desktop, ed il 12% ha detto che il tempo di caricamento su un dispositivo mobile dovrebbe essere più veloce che sul proprio desktop!

Ecco la dura realtà: la maggior parte dei partecipanti a questa indagine hanno detto che sono disposti ad aspettare al massimo 6-10 secondi prima di abbandonare la pagina!

Questo è davvero un problema serio?

La stessa ricerca dimostra che il 73% degli utenti di Internet mobile ha riferito di aver incontrato almeno una pagina Web con tempi di attesa troppo lunghi, negli ultimi 12 mesi. Più della metà di loro hanno anche riferito che si sono imbattuti in una pagina web che si è bloccata o ha dato loro un messaggio di errore. E tutto questo considerando solamente gli utenti di telefonia mobile!

A quale obiettivo si dovrebbe puntare?

Quasi la metà dei consumatori si aspettano il caricamento di una pagina internet in meno di 2 secondi. Il 40% dei consumatori rinuncerà a visualizzare una pagina che richiede più di 3 secondi per caricarsi, e il 79% degli acquirenti che non sono soddisfatti delle prestazioni della vostra pagina web su dispositivi mobili non ha intenzione di tornare sul vostro sito, neanche dal loro desktop!

Ma tali aspettative degli utenti nascono dalla rapida crescita della tecnologia. Come proprietario di un sito Web, è necessario che tu faccia tutto ciò che è necessario al fine di velocizzare WordPress.

Hai controllato di recente in quanto tempo si carica il tuo sito WordPress? Hai misurato un tempo di caricamento dell’ordine di grandezza dei minuti invece che dei secondi? Hai già verificato quali potrebbero essere i principali motivi di rallentamento della tua installazione WordPress ?

Se hai notato un rallentamento della velocità di caricamento delle pagine di WordPress, allora dovresti agire in fretta prima di iniziare a perdere clienti! Fortunatamente, ci sono alcune cose che puoi fare per migliorare la velocità.

Alcuni suggerimenti per rendere WordPress più veloce

#1 Verifica la velocità del tuo sito Web

Prima di effettuare qualsiasi attività per velocizzare WordPress, dovresti verificare le performance del tuo web hosting, in modo tale da avere un punto di riferimento di partenza. È possibile utilizzare alcuni servizi di benchmarking gratuiti, come Pingdom o Google Pagespeed per ottenere una misura di riferimento e vedere ciò che potrebbe essere la causa dei rallentamenti.

#2 Rimuovi i plugin inutilizzati

I plugins che non sono più in uso possono rallentare il sito, a volte in misura molto evidente.

Si dovrebbero valutare tutti i plugin installati e capire quali potrebbero rallentare le performance. Dopodiché, provvedete a rimuovere i plugin inutilizzati o non necessari.

Se avete bisogno di un plugin ma avete notato che rallenta il sito, allora dovreste verificare se esiste una alternativa più performante. Il plugin P3Profiler vi potrà aiutare ad avere i dettagli su quali plugin rallentano il vostro sito (clicca sull’immagine per approfondire i dettagli del plugin).

p3-profiler-wordpress-plugin

#3 Ottimizza il database di WordPress

Tutto ciò che riguarda il vostro sito WordPress, dai commenti spam alle tabelle utilizzate dai plugin, si trovano in un database. Ottimizzando il database, è possibile aumentare le performance del vostro sito web su piattaforma WordPress.

Qui ci sono alcune cose che si possono fare:

  •  Pulire regolarmente i commenti spam
  •  Modificare le impostazioni di archiviazione: ogni volta che si modifica una impostazione, che salvate un progetto, o che pubblicate un aggiornamento, WordPress salva e memorizza la vecchia versione. È possibile modificare questo comportamento, limitando il numero di revisioni salvate o arrivare alla completa disabilitazione di questa funzione.
  •  Pulire le tabelle dei plugin: dopo aver eliminato un plugin, si potrebbero ancora avere tabelle inutilizzate nel database. Il plugin Garbage Collector vi aiuterà a ripulire le tabelle indesiderate (clicca sull’immagine per approfondire i dettagli del plugin).

garbage-collector-wordpress-plugin

#4 Utilizza una CDN

Una CDN (Content Delivery Networks) funziona copiando il tuo sito (o parti di esso, ad esempio le immagini) in luoghi diversi nel mondo. In questo modo, i tuoi lettori saranno indirizzati a un server geograficamente più vicino a loro che può accelerare il tempo di caricamento.

#5 Controlla le immagini

Ogni immagine che hai caricato sulla tua pagina deve essere scaricata dal lettore quando la pagina viene aperta sul browser.

È quindi necessario lavorare per accelerare il caricamento delle immagini seguendo questi consigli:

  • Utilizzare avatar di default: anche i piccoli avatar nei commenti devono effettuare chiamate ad una immagine esterna; dovresti quindi prendere in considerazione di non utilizzarli per accelerare le cose.
  • Ridurre le dimensioni dell’immagine: prova a trovare un equilibrio tra qualità e dimensione dell’immagine. Più l’immagine è piccola, minore è la qualità: quindi attenzione a non esagerare troppo!
  • Utilizzare il formato corretto: assicurarsi di utilizzare il giusto formato per le immagini, in modo tale da ridurre al minimo le dimensioni del file. Per le immagini semplici, può andare bene un 8-bit PNG, ma è necessario usare il formato JPEG per le immagini più complesse (ad esempio per le fotografie).
  • Usare CSS quando possibile: invece di usare un’immagine con angoli arrotondati, puoi usare il CSS per ottenere lo stesso effetto visivo! Questa accortezza può far risparmiare un sacco di tempo di download!
  • Usare un plugin di ottimizzazione: Ewww Image Optimizer è un ottimo plugin che ti permetterà di comprimere automaticamente le immagini (clicca sull’immagine per approfondire i dettagli del plugin).

ewww-image-optimizer-wordpress-plugin

Conclusioni

Non cadere nella trappola di pensare che i tempi di caricamento delle pagine Web non sono importanti, o che sono importanti solo per gli utenti desktop. Non perdere altro tempo, ed ottimizza il tuo sito internet!

Come riferimento, considera che ogni secondo di ritardo sul caricamento di una pagina Web può significare una riduzione del 7% nelle conversioni.

Ad esempio, se il tuo sito di vendite online avesse ordini per 10.000€ ogni giorno, un solo secondo di ritardo nel caricamento potrebbe potenzialmente avere un impatto pari a circa 250.000€ di vendite perse ogni anno.

Se questo articolo ti è stato utile e ora conosci alcuni semplici strategie per velocizzare WordPress, ti chiedo di condividerlo tramite i bottoni sottostanti. Grazie per il tuo prezioso contributo!

Articoli correlati

Lascia un commento

Contribuisci per primo!

Rispondi

wpDiscuz

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli articoli via e-mail.

Con l'iscrizione i tuoi dati personali saranno utilizzati esclusivamente per l'invio della newsletter con le modalità indicate nell'informativa sul trattamento dei dati personali (ex art. 130)
Nome
Cognome (opzionale)
Email